Archivio: microblogging

OOZER.com, share the stage!

Oggi vi segnalo la nascita di un nuovo social network: OOZER.COM – Share the Stage!

L’idea che sta alla base di Oozer è l’essere stato pensato come strumento innovativo ed ideale per mettere in comunicazione artisti e manager (DJ e gruppi musicali) fornendo loro le possibilità di trovare collaborazioni reciproche per trasformarle in esperienze reali. Tenete conto che il sito è ancora in fase beta e in fase di upgrade continuo ;)

Gli artisti, oltre ad avere maggiore notorietà e visibilità, grazie a OOZER.COM avranno la possibilità di scambiare esperienze ed opportunità reali ottenendo migliori capacità organizzative non più strettamente legate al luogo di residenza o alle proprie conoscenze personali.

oozer-logo-com-s-03

(continua…)

Google Analytics su Facebook Fan Page (parte II)

Visto che avete apprezzato in molti l’ultimo post relativo alla possibilità di montare Google Analytics sulle Fan Page di Facebook e lette le domande poste da alcuni di voi, cerco di approfondire il discorso dal lato tecnico.

1) una volta ottenuto il codice GA (che sarà del tipo <img src=”link”>, inseriscilo in un box FBML. Potresti anche inserire un’immagine all’interno del link (con il classico codice <img src>) per rendere il box più gradevole; una volta salvate le modifiche, ritroverai il tuo box FBML all’interno della sezione “riquadri“.

riquadri

(continua…)

25 imperdibili Social Media Infographics

Il sito WebDoctus.com propone una raccolta fantastica di 25 infographics relativi al mondo dei social media: seguite il link dopo l’immagine per consultare l’articolo completo.

25 Mind Blowing Social Media Infographics

Twitter e Geolocalizzazione

Twitter si sta rivelando come uno dei più potenti e veloci mezzi di diffusione delle notizie mai esistiti: la news relativa al recentissimo terremoto ad Haiti è stata quasi sicuramente data prima su Twitter che dalle aggiornatissimi agenzie stampa internazionali. Potere dell’ UGC!

Tuttavia, nonostante l’interesse che tutti abbiamo per l’aggiornamento globale-totale, un’aspetto a mio parere ancora più interessante è la possibilità di scoprire LIVE le ultime notizie relative alla propria città: il GLOCAL rappresenta anche in questo caso il futuro dei social network.

E come fare per ritrovare su Twitter i propri concittadini/corregionali? (continua…)

Newbie o Smore?

Come dicevo pochi giorni fa, ecco le sei tipologie di utenti Twitter rappresentate in maniera simpatica.

Utenti Twitter: sei più un Saggio o un pivellino?

Riprendo e traduco in parole povere un articolo del mitico Guy Kawasaki in merito alle tipologie di utenti Twitter che ho trovato qua su Openforum.com.

- il Novellino: iscritto da un paio di mesi a Twitter, è ancora nella fase di studio, non sa bene cosa scrivere nè cosa farsene del servizio. Molto presto o si evolverà o abbandonerà Twitter: ora come ora si è iscritto solo per capire.

- il Brand: le aziende si arrovellano sul come fare ad utilizzare Twitter come uno strumento di marketing senza far sembrare che lo stiano usando con tale scopo. Motivo dell’iscrizione a Twitter: grande brand awareness. Consiglio: osserva.
(continua…)

Misurare la propria popolarità su Twitter

La natura umana è di per sè vanitosa, si sa: motivo per cui nascono quotidianamente tool che cercano di misurare la popolarità di un utente sui social network più popolari.

Se qualche giorno fa avevo parlato di un tool per misurare la popolarità su Facebook, oggi affronto di petto Twitter proponendovi 3 servizi che ci aiutano a scoprire su siamo o meno dei Twitter-guru:

(continua…)

Novità: ora è possibile integrare Twitter e Linkedin

La strada verso una sorta di unificazione dei social network va avanti: dopo la possibilità di collegare tra loro Facebook Pages e Twitter, dopo il matrimonio tra Friendfeed e Facebook, arriva l’unione tra Twitter e Linkedin.

media_3253

Il più famoso social network professionale (51 milioni di iscritti, 800mila in Italia) al mondo ha infatti deciso di unire le proprie forze a quelle del cinguettante servizio di microblogging, permettendo l’aggiornamento automatico e contemporaneo dei propri profili sui due servizi. Su Linkedin, grazie all’applicazione Tweets, sarà possibile comunicare direttamente su Twitter (aggiornamenti di stato, aggiornamenti del profilo, iscirzione a gruppi). Allo stesso modo, sarà possibile pubblicare su Linkedin ciò che scriviamo su Twitter, basterà aggiungere l’hashtag #in.

Vero è che (credo) la maggior parte di noi utilizza, o perlomeno conosce, servizi di aggiornamento multiplo automatico dei profili social (esempio, Hellotxt), tuttavia ritengo che l’integrazione diretta tra i Social Network dominanti non possa che portare a caratteristiche e applicazioni sempre più raffinate, in grado di semplificarci la (dura) vita del socialmedia addicted!

Piccola videoguida all’utilizzo di Friendfeed

Facebook, Twitter o Friendfeed? Qual’è il social network che preferite? Le correnti di pensiero sono molteplici e le motivazioni anche: personalmente ritengo che siano tutti e 3 compatibili, in quanto ognuno ha una sua funzione peculiare.

Vi propongo un video interessante di Alan Cann in cui si propone un utilizzo “ragionato” di Friendfeed:

[youtube 5nkc0ng2iEs]

Alcune considerazioni riprese dal video:

- non importate i feed Rss di Twitter e Facebook: secondo Cann sono un inutile duplicato della vostra attività sul web e solitamente sono talmente frequenti da risultare fastidiosi per i nostri subscribers.

- Cann considera Friendfeed come un Social Network a sè stante, quindi ha deciso di non seguire le persone che segue su altri canali (Twitter, ad esempio)

- Chi seguire su Friendfeed? Chi non importa solo il proprio account Twitter, chi fornisce contenuti di qualità, chi usa FF per interagire e non solo per pubblicare le proprie notizie. Insomma, guardate il numero dei commenti e dei likes lasciati e capirete se la persona cui vorreste iscrivervi usa davvero Friendfeed o meno.

- Fate caso al rapporto iscrizioni/iscritti: se la differenza è netta non è un buon segno (poche iscrizioni – molti iscritti = poca partecipazione, molte iscrizioni – pochi iscritti = poco valore aggiunto)

- Costruite un network che serve per voi stessi, cercate persone di valore e siate residenti in Friendfeed, non solo ospiti di tanto in tanto.

Che ne pensate? Personalmente non sono d’accordo sul fatto di NON seguire chi si segue già su altri network, ad esempio: iscrivermi ai miei contatti twitter mi serve per visualizzare in maniera molto più ordinata una conversazione, cosa che non riesco a fare con Twitter.

A proposito, ecco il mio Friendfeed ;)

via Scienceoftheinvisible

Articoli che potrebbero interessare:

Follow Friday Twitter

RT ReTweet Twitter

10 consigli per utilizzare Twitter

Follow Friday: 3 consigli sul come e perchè

Provate un sottile sentimento di goduria ogni volta che qualcuno inserisce il vostro nome all’interno di un #ff? Attendete il venerdi non per andare a far bagordi in qualche malfamato locale bensì perchè è il vostro Giorno di Gloria? Perfetto, allora leggete quanto segue.

73e02ti35qudma28mzw4infho1_400

Sto ovviamente parlando di Twitter e di Follow Friday (per amici e parenti, #ff), ossia l’ormai consolidata abitudine del venerdì di consigliare ai propri contatti Twitter altri utenti a nostro parere degni di essere seguiti, amati e ascoltati. Insomma, una raccomandazione 2.0 :)

Proviamo ora a analizzare come e perchè fare ampio uso dell’hashtag #ff:

1) Consigliando ai vostri followers di seguire qualcun’altro vi trasformate in testimonial

2) Aumentate il valore che fornite al vostro network consigliando loro persone/risorse di valore

3) Aumentate le possibilità di interazione all’interno del vostro network, scrivendo un messaggio che si presta a  ringraziamenti, approfondimenti e domande

+1) ringraziate sempre chi vi cita e limitatevi nel numero dei #ff, non ha senso consigliare 50 persone a volta!

Infine, un ultimo consiglio:

NON fatelo così: “@davidelico @seolaboratorio #ff”

FATELO piuttosto così: “#ff agli esperti #seo di @seolaboratorio, @davidelico per il suo blog e a @tinhangliu l’esperto di #community”. In sostanza, motivate il vostro consiglio e siate creativi!

via: Twitter Strategies: Follow Friday to recognize & attract new followers