Come accorciare gli URL

Le dimensioni contano, e più sono minori meglio è: no, non sto parlando di quel che stai pensando.

Parlo di URL e di servizi che offrono la possibilità di accorciarli per renderli più facilmente condivisibili, basti pensare al limite di 140 caratteri su Twitter per capire quanto siano utili tali servizi. (continua…)

Piccola videoguida all’utilizzo di Friendfeed

Facebook, Twitter o Friendfeed? Qual’è il social network che preferite? Le correnti di pensiero sono molteplici e le motivazioni anche: personalmente ritengo che siano tutti e 3 compatibili, in quanto ognuno ha una sua funzione peculiare.

Vi propongo un video interessante di Alan Cann in cui si propone un utilizzo “ragionato” di Friendfeed:

[youtube 5nkc0ng2iEs]

Alcune considerazioni riprese dal video:

- non importate i feed Rss di Twitter e Facebook: secondo Cann sono un inutile duplicato della vostra attività sul web e solitamente sono talmente frequenti da risultare fastidiosi per i nostri subscribers.

- Cann considera Friendfeed come un Social Network a sè stante, quindi ha deciso di non seguire le persone che segue su altri canali (Twitter, ad esempio)

- Chi seguire su Friendfeed? Chi non importa solo il proprio account Twitter, chi fornisce contenuti di qualità, chi usa FF per interagire e non solo per pubblicare le proprie notizie. Insomma, guardate il numero dei commenti e dei likes lasciati e capirete se la persona cui vorreste iscrivervi usa davvero Friendfeed o meno.

- Fate caso al rapporto iscrizioni/iscritti: se la differenza è netta non è un buon segno (poche iscrizioni – molti iscritti = poca partecipazione, molte iscrizioni – pochi iscritti = poco valore aggiunto)

- Costruite un network che serve per voi stessi, cercate persone di valore e siate residenti in Friendfeed, non solo ospiti di tanto in tanto.

Che ne pensate? Personalmente non sono d’accordo sul fatto di NON seguire chi si segue già su altri network, ad esempio: iscrivermi ai miei contatti twitter mi serve per visualizzare in maniera molto più ordinata una conversazione, cosa che non riesco a fare con Twitter.

A proposito, ecco il mio Friendfeed ;)

via Scienceoftheinvisible

Articoli che potrebbero interessare:

Follow Friday Twitter

RT ReTweet Twitter

10 consigli per utilizzare Twitter

Follow Friday: 3 consigli sul come e perchè

Provate un sottile sentimento di goduria ogni volta che qualcuno inserisce il vostro nome all’interno di un #ff? Attendete il venerdi non per andare a far bagordi in qualche malfamato locale bensì perchè è il vostro Giorno di Gloria? Perfetto, allora leggete quanto segue.

73e02ti35qudma28mzw4infho1_400

Sto ovviamente parlando di Twitter e di Follow Friday (per amici e parenti, #ff), ossia l’ormai consolidata abitudine del venerdì di consigliare ai propri contatti Twitter altri utenti a nostro parere degni di essere seguiti, amati e ascoltati. Insomma, una raccomandazione 2.0 :)

Proviamo ora a analizzare come e perchè fare ampio uso dell’hashtag #ff:

1) Consigliando ai vostri followers di seguire qualcun’altro vi trasformate in testimonial

2) Aumentate il valore che fornite al vostro network consigliando loro persone/risorse di valore

3) Aumentate le possibilità di interazione all’interno del vostro network, scrivendo un messaggio che si presta a  ringraziamenti, approfondimenti e domande

+1) ringraziate sempre chi vi cita e limitatevi nel numero dei #ff, non ha senso consigliare 50 persone a volta!

Infine, un ultimo consiglio:

NON fatelo così: “@davidelico @seolaboratorio #ff”

FATELO piuttosto così: “#ff agli esperti #seo di @seolaboratorio, @davidelico per il suo blog e a @tinhangliu l’esperto di #community”. In sostanza, motivate il vostro consiglio e siate creativi!

via: Twitter Strategies: Follow Friday to recognize & attract new followers